Blog


Il mondo del Digital Marketing non sarà più un mistero grazie al nostro Blog!

LinkedIn: un’opportunità per le aziende B2B per trovare nuovi clienti

Pubblicato il | Pubblicato in Digital Strategy, Social Strategy
LinkedIn: un’opportunità per le aziende B2B per trovare nuovi clienti

LinkedIn, per le aziende che lavorano nel B2B, è tra le migliori piattaforme social dove trovare nuovi clienti.

Infatti, LinkedIn non è una piattaforma dedicata esclusivamente alla mera ricerca di lavoro o per fare recruiting. Questo social è anche uno strumento per professionisti e aziende per fare nuovi collegamenti e acquisire contatti in target.

Cos’è LinkedIn?

LinkedIn è un social tipicamente B2B, dove la maggior parte degli utenti svolge la funzione aziendale di responsabile marketing, venditore, responsabile acquisti, manager, project ecc.

Le aziende si avvalgono di questa piattaforma per migliorare la propria brand reputation e per generare nuove lead. Si identificano come lead potenziali clienti, opportunità di vendita, nuovi lettori, nuovi partner lavorativi, ecc.

Nato come social professionale, Linkedin consente di interagire direttamente con utenti potenzialmente interessati alla tua azienda, così da incrementare il database contatti con più facilità.

Perché usare LinkedIn?

Linkedin è un unico mezzo che ti consente di raggiungere molteplici fini. Infatti, se usato nel modo giusto, ti permette di:

  • migliorare il tuo brand personale e aziendale ottenendo riconoscibilità, notorietà e reputazione
  • coltivare relazioni utili per il tuo business (con possibili acquirenti, fornitori o collaboratori, ad esempio)
  • fare lead generation (con Lead Generation si intende è un processo di marketing che cerca di stimolare l’interesse di un utente con lo scopo di arrivare a una possibile vendita).

Il targeting LinkedIn per il B2B è efficiente e preciso e permette di acquisire lead qualificate, ovvero un pubblico che dovrebbe essere realmente interessato al tuo prodotto. Secondo una ricerca di HubSpot, LinkedIn ha generato il più alto tasso di conversione da visitatore a lead con il 2,74%, quasi 3 volte superiore sia a Twitter (0,69%) che a Facebook (0,77%).

Curare il profilo personale di LinkedIn

Per trovare nuovi clienti, aumentare le vendite o generare nuove lead, bisogna farsi notare. Ma come?

Ad esempio, aggiungere solo collegamenti pertinenti, pubblicare post interessanti e commentare quelli di persone che potrebbero diventare clienti.

È molto importante che questo non venga fatto solo dal titolare, ma anche dalle altre figure professionali che lavorano in azienda.

Per farlo nel modo giusto, consigliamo di far fare un corso base in azienda, in modo da dare a tutti le nozioni principali per poter lavorare al meglio e aiutare la crescita della pagina.

Mantenere attiva la pagina aziendale LinkedIn

Oltre a seguire il profilo personale è imprescindibile avere una pagina aziendale.

Per far si che questa performi bisogna:

  • aggiungere le informazioni fondamentali sull’azienda, in modo che potenziali clienti la trovino facilmente
  • individuare la categoria di pubblico a cui ci si vuole rivolgere, per capirne bisogni, esigenze e problemi
  • creare contenuti (post, guide, articoli ecc.) con regolarità e costanza, innovativi, ma senza essere ripetitivi. Questo porterà a nuovi follower e collegamenti.

Perché LINKEDIN possa diventare uno strumento per generare nuovi lead ci vuole impegno e costanza. Lavorare in organico è importante, ma bisogna anche destinare un budget alle Ads così da poter raggiungere il proprio pubblico di riferimento.

686 visualizzazioni