Blog


Il mondo del Digital Marketing non sarà più un mistero grazie al nostro Blog!

Google: arriva il nuovo algoritmo Core Update

Pubblicato il | Pubblicato in SEO
Google: arriva il nuovo algoritmo Core Update

Aggiornamento ottobre 2019
Il 25 ottobre è arrivato GOOGLE BERT (Bidirectional Encoder Representations from Transformers) annunciato ufficialmente sul blog di Google.

Cosa è GOOGLE BERT?

Come abbiamo visto è l’ultimo aggiornamento algoritmico di Google, pensato per rispondere a query particolarmente complesse e conversazionali grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale e nel machine learning. Grazie a BERT lo spider riesce a comprendere meglio le long tail query e l’intento di ricerca dell’utente. Non si analizzano più le singole parole, ma viene analizzato l’intero contesto valutando anche le relazioni fra tutte le parole.

E per la SEO, cambia qualcosa con BERT?

Se i vostri siti sono progettati e scritti per l’utente valutando sempre i Search Intent non cambierà nulla.

Come afferma il “portavoce” di Google, Danny Sullivan:

Non c’è nulla da ottimizzare per BERT, né qualcosa che dovresti ripensare. I fondamentali del premiare ottimi contenuti, per noi, rimangono gli stessi.
BERT non cambia i fondamentali di ciò che Google ha detto per lungo tempo, ovvero scrivere contenuti per gli utenti.

I NOSTRI CONSIGLI: continuata a valutare gli intenti di ricerca e scrivere per gli utenti contenuti utili! Vedrete che in vostro sito rimarrà stabile e crescerà nelle SERP!

Broad core algorithm update

A distanza di circa tre mesi dall’altro grande Google-update sull’algoritmo del motore di ricerca, Google a sorpresa ha annunciato il rilascio di un “broad core algorithm update”.

La notizia è stata rilasciata tramite Twitter all’account ufficiale @searchliaison e le modalità di comunicazione fanno notizia.

“Domani, rilasceremo un broad core update dell’algoritmo, come facciamo diverse volte all’anno. Si chiama June 2019 Core Update. I nostri consigli riguardo questi aggiornamenti rimangono gli stessi di prima. Per favore, vedete il seguente tweet per maggiori informazioni”.

L’aggiornamento è entrato in vigore il 3 giugno, ma i risultati in termini di SERP si potranno vedere solo tra qualche giorno. June 2019 Core Update di Google, infatti, potrebbe provocare scossoni alle classifiche del motore di ricerca.

Probabilmente, la motivazione di questo aggiornamento è da ricercare nel costante impegno di Google per migliorare il modo in cui interpreta le query di ricerca e potrebbe avere a che fare con il mobile first index e il Page Speed Update.

Secondo le indicazioni ufficiali di Google, in seguito a questo update non ci sarebbe nulla da correggere nei propri siti, ma bisognerà soltanto attendere per monitorare i risultati e, nel frattempo, impegnarsi per produrre sempre più contenuti di qualità. L’algoritmo, infatti, sembra evolversi nella direzione di privilegiare i contenuti rilevanti per gli utenti.

Se, di conseguenza, noterai che il tuo sito avrà perso posizioni in SERP, la motivazione sarà da ricercare nella qualità dei contenuti. Il nostro consiglio è quello di confrontare i propri dati con i precedenti report sulle prestazioni direttamente dalla Google Search Console.

Se hai bisogno di migliorare la tua posizione nella SERP di Google, contattaci!

Contattaci

398 visualizzazioni