E-mail marketing efficace: scopri come fare!

Da anni si sente dire “l’e-mail marketing è morto”, ma i dati dipingono una realtà diversa. Ad esempio – solo per citare qualche dato – l’e-mail marketing ha un ROI di 40$ e i tassi di apertura sono in crescita (fonte: E-mail marketing summit Milano).

E-mail marketing: qualche numero

La bellezza del digital marketing è il fatto che tutto è misurabile. Per parlare dell’efficacia dell’e-mail marketing affidiamoci allora a qualche numero tratto dall’Osservatorio statistico 2018:

  • 12,6 miliardi di e-mail inviate in Italia
  • +3,6% aperture totali
  • stabile il tasso di recapito

Questo giusto per dare un’idea dell’andamento del settore, che è indubbiamente positivo.
Risulta quindi evidente la necessità di sfruttare l’e-mail marketing ma, visto l’affollarsi di newsletter e DEM inviate, è allo stesso tempo evidente che è necessario conoscere a fondo le potenzialità di questo strumento e come gestire al meglio una strategia di web-marketing per emergere dalla massa di e-mail e attirare l’attenzione dei propri utenti target.

Metriche dell’email marketing

Una delle cose fondamentali da conoscere, parlando di e-mail marketing, sono i KPI attraverso i quali misurare l’andamento della propria attività.
Vediamo i principali KPI dell’e-mail marketing:

  • Tasso di consegna: indica quante newsletter sono state effettivamente inviate ai destinatari presenti nelle liste
  • Tasso di apertura: indica la percentuale di destinatari che hanno effettivamente aperto la newsletter
  • Numero di click: indica il numero di click che vengono fatti all’interno della newsletter
  • Tasso di disiscrizione: è il numero di iscritti alle liste che si disiscrive
  • CTR: indica il totale delle e-mail cliccate almeno una volta sul totale delle comunicazioni consegnate

Quando si effettua l’invio di una newsletter è importante verificarne l’andamento attraverso l’analisi delle statistiche. Analizzando i risultati dei KPI sopra riportati è possibile individuare cosa piace più o meno ai destinatari presenti all’interno delle tue liste e adeguare le tue iniziative e la tua strategia di conseguenza.

Strategie di ottimizzazione

Come ottenere il massimo dal proprio investimento in ambito e-mail marketing? Ecco alcuni suggerimenti:

  • Parti dalla lista: le liste di destinatari a cui vuoi inviare le tue newsletter sono la base del tuo lavoro e della tua strategia. Più lavori sulle liste per fare in modo che siano “pulite”, ovvero con destinatari reali e veramente interessati ai tuoi contenuti, settate ed organizzate e più aumenti le possibilità di avere una buona strategia di e-mail marketing
  • Lavora sui contenuti: una volta che le tue liste sono organizzate al meglio devi concentrarti sui contenuti. In riferimento ad una newsletter, parlare di contenuti ha un significato molto ampio, che comprende sia il tema della specifica comunicazione che come imposti ogni elemento della newsletter, a partire dall’oggetto fino a comprendere immagini, layout, colori ecc. Se ti interessa questo argomento, ne abbiamo parlato in modo approfondito qui
  • Analizza continuamente: non stancarti di guardare a analizzare in modo approfondito le statistiche di invio delle tue newsletter. Focalizzati sui KPI e poi verifica anche altri parametri. Elementi ulteriori da valutare sono ad esempio il giorno e l’ora di invio

In questo articolo abbiamo cercato di presentarti un po’ il mondo dell’e-mail marketing. Vuoi imparare a creare e gestire una strategia di e-mail marketing?

Iscriviti al webinar

161 visualizzazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità del settore digitale, sui servizi della nostra agenzia, su eventi e corsi che realizziamo?

ISCRIVITI