Goal a colpi di Tweet per Icardi e Wanda Nara

Siamo nell’era in cui le grandi decisioni vengono comunicate in modo prioritario attraverso i social e, nella recente vicenda che ha visto protagonista l’ex capitano dell’Inter Mauro Icardi, i social hanno giocato un ruolo di primo piano.

Vediamo cos’è successo e proviamo ad analizzare il tutto dal punto di vista della comunicazione.

1. La vicenda calcistica

Per chi non avesse seguito le ultime vicissitudini del calcio italiano, facciamo un breve riassunto.

13 febbraio 2019: con un Tweet della squadra – «Il club comunica che il nuovo capitano della squadra è Samir Handanovic»: l’argentino Mauro Icardi viene destituito della fascia di capitano dell’Inter.

La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe stato un Tweet di Wanda Nara, moglie e agente di Maurito: «Vorrei che Mauro fosse più tutelato, dall’Inter escono cattiverie su di lui. I gol? È stato poco servito dalla squadra. Al rinnovo preferirei l’acquisto da parte dell’Inter di uno in grado di servire a Mauro cinque palloni buoni a partita».

Il Tweet ha implicato una richiesta di chiarimenti da parte della società a Icardi e la conseguenza è stata togliergli la fascia. La reazione di Maurito è stata quella di decidere di non partire per la partita di Europa League a Vienna.

2. La vicenda social

I social sono da sempre il canale più amato della coppia per parlare di sé e del rapporto con l’Inter e Twitter in particolare ha avuto una grande rilevanza in questa faccenda, a partire dal Tweet provocatorio che avrebbe comportato la perdita della fascia di capitano per Icardi.

Wanda Nara, responsabile dell’immagine pubblica dell’attaccante, ha risposto all’evento con il silenzio.

Silenzio rotto nella notte precedente alla partita di Europa League, con un ulteriore Tweet, subito dopo rimosso, in cui la show-girl rispondeva all’indiscrezione di Marca, in base alla quale il Real Madrid non avrebbe voluto intavolare una trattativa con l’Inter per portare in Spagna Maurito proprio per evitare la presenza ‘ingombrante’ della stessa Wanda Nara.

Wanda Nara Tweet

Il Tweet è stato subito rimosso, ma ha fatto in tempo a fare il giro del mondo: sui social, infatti, nulla scompare e niente viene ignorato.

Wanda Nara ha poi sostituito il Tweet con un collage di foto che ritraggono Mauro Icardi in lacrime con la maglia dell’Inter e mentre applaude commosso i tifosi. Poi Wanda ritwitta i gol più belli di Icardi che vengono pubblicati dai tifosi.

Tweet Icardi collage

Segnali social contrastanti da parte di Wanda Nara: in quanto agente, dovrebbe sapere che le sue comunicazioni in merito al rapporto di Icardi con l’Inter hanno un peso specifico abbastanza importante e che, così facendo, rischia di compromettere la carriera del marito. Perché scrivere sui social network non è scrivere sulla sabbia e servirebbe una linea chiara e definita da tenere nei confronti dei tifosi e delle società sportive, che sia l’Inter o altre. Icardi è a tutti gli effetti, oltre che un calciatore, un brand e come tale andrebbe gestito, a partire dalle comunicazioni relative alla sua attività lavorativa e sportiva, per finire con la gestione del suo tempo libero.

3. La gestione del personal branding di un profilo vip

Come riesce una celebrity a gestire quotidianamente i suoi profili social, che a volte contano milioni di fan? Sopravvivere può risultare davvero impegnativo, perché le luci dei riflettori social sono accecanti e l’attenzione mediatica è amplificata esponenzialmente.

Molti personaggi famosi si affidano a una terza figura, che può essere un singolo Social Media Manager oppure una vera e propria agenzia di comunicazione e marketing. Infatti, i VIP basano il loro successo sull’immagine che il pubblico ha di loro e questo rende necessaria una strategia di comunicazione pianificata ad hoc.

Proprio come se si trattasse di un qualsiasi brand commerciale, anche le celebrities hanno bisogno di un piano di comunicazione strategico in grado di mantenere e alimentare la loro reputazione online: questo passa necessariamente attraverso i canali social.

Vediamo insieme alcune linee guida:

  1. Scegliere i canali social corretti – ad ogni target possiamo associare una piattaforma di riferimento. Per esempio, per i cantanti nati dai talent show, Instagram è la piattaforma adatta, in quanto è frequentata maggiormente da Millennials.
  2. Programmare i post con regolarità – un fan vuole entrare nella quotidianità del suo vip di riferimento, rimanere aggiornato sulle sue attività per avere l’illusione di conoscerlo un po’ di più. Per questo, bisogna programmare per alimentare e soddisfare la curiosità dei fan.
  3. Non essere noiosi – alternare contenuti istituzionali a contenuti più leggeri, giocosi, può essere una buona strategia per mantenere viva l’attenzione del pubblico.
  4. Viziare i fan – un vip vive dell’attenzione del suo pubblico, per questo non dovrebbe mai dimenticarsi di far sentire importanti i propri fan, interagendo con loro e dando peso ai loro commenti, un po’ come fa Chiara Ferragni su Instagram.
  5. Ricordarsi che ogni contenuto condiviso è immediatamente pubblico – i social non danno spazio a ripensamenti o cambi di opinione, non si può sbagliare.

 

Se hai bisogno un consiglio su come gestire un profilo social di un personaggio famoso o se tu stesso sei famoso, rivolgiti a noi!

Contattaci

461 visualizzazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità del settore digitale, sui servizi della nostra agenzia, su eventi e corsi che realizziamo?

ISCRIVITI